Peg a Naccarelli, Salvemini polemizza

salvemini

LECCE – Il Dirigente alla Risorse comunitarie del Comune di Lecce, Giuseppe Naccarelli fa il pieno di Peg e il Capogruppo di ‘Lecce bene comune’, Carlo Salvemini attacca: “Per decisione della Giunta, il Dirigente sotto processo per il leasing di via Brenta (“la più grande truffa subita dal Comune di Lecce” secondo il Gip del Tribunale), condannato dalla Corte dei Conti al risarcimento per il premio milionario relativo all’emissione del Boc (“una decisione scellerata compiuta in dispregio delle legge e delle regole di buona amministrazione, con evidente danno per le finanze comunali”, secondo i magistrati contabili) ha ricevuto la gestione del Patrimonio dell’ente.

L’elenco completo (molto più esteso) delle attività che gli sono state assegnate vanno dall’edilizia residenziale pubblica al Piano delle alienazioni.

Per capire cosa comporta questa scelta – prosegue Salvemini – basti dire che mentre l’interessato prima gestiva risorse per meno di 100mila euro ora passa a 21 milioni.

Ribadisco: la Giunta Perrone ha evidentemente convenuto di utilizzare le sue conclamate capacità di valorizzazione delle risorse dell’ente. Procurare danni al Comune è considerato un titolo di merito in questa Amministrazione”.