Prima la violenza, poi l’evasione. Di nuovo in manette Rizzo

giuseppe rizzo

SAN DONACI (BR) – Ai domiciliari ci era finito solo qualche ora prima per aver picchiato, con calci e pugni, i suoi anziani genitori. Quindi, arrestato dai carabinieri e riportato nella sua abitazione con l’obbligo di restarci in attesa di interrogatorio, il 44enne di San Donaci Giuseppe Rizzo ha ben pensato di andarsene tranquillamente in giro per una passeggiata serale nelle vie del centro.

Dove, però, è stato intercettato nuovamente dai militari, che lo hanno nuovamente arrestato per evasione.

24 ore di follia, per l’uomo, che nella notte di sabato si era reso protagonista dell’aggressione a casa dei suoi genitori, dove si è presentato alle 3 e un quarto di notte.

Una breve discussione, poi dalla parole Rizzo è passato ai fatti. Ha aggredito l’anziana coppia con violenza, inferendo su testa e busto con calci e pugni.

15 giorni di prognosi per mamma e papà.

Arresti domiciliari, con l’accusa di lesioni personali, minaccia e violazione di domicilio per il figlio, trovato anche in possesso di un grosso taglierino, prontamente sequestrato dai carabinieri della locale stazione, sul posto con un mezzo del 118.

Quindi, nella serata successiva, la passeggiata domenicale per le vie del centro. Che, però, è durata poco. Il 44denne è stato adocchiata da una pattuglia che lo ha immediatamente tratto in arresto, con l’accusa di evasione.

Rizzo, così, è stato riaccompagnato a casa. Ed è lì che ora si trova. Beh, forse.