Nuova sede Itis, il protocollo tra Comune e Provincia non scioglie i dubbi

francavilla fontana

FRANCAVILLA FONTANA (BR) – Nuova sede dell’Itis di Francavilla Fontana, primo passo compiuto. Per gli altri, però, ci sarà da attendere. Il protocollo d’intesa siglato tra il Comune e la Provincia di Brindisi, infatti, si limita all’impegno assunto dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Vincenzo Della Corte a mettere a disposizione il terreno prescelto, sito in zona 167 ed espropriato alla modica cifra di 300mila euro.

Quindi, entra in gioco la provincia che si impegnerà, come da progetto, a realizzare lo stabile. Moderno, ampio, a suo modo un modello da seguire. Restano i dubbi, però, sui tempi di attuazione. Perché se le buone intenzioni tra le parti, in primis tra i firmatari del protocollo, il Sindaco Della Corte e il Vicepresidente Mingolla, oltre che dagli Assessori al ramo dei due enti Maurizio Bruno e Roberta Lopalco, non mancano di certo, a mancare è il vil di denaro.

Si parla di svariati milioni di euro. Si parla, anno del signore 2012, di una sorta di utopia finanziaria. Ma chissà. Le vie del signore sono infinite. E la speranza, allo stato dei fatti pure.

In un futuro particolarmente incerto per gli enti provinciali, la sigla del protocollo di intesa appare come una sorta di tentativo in extremis di dare fede ad un lavoro e a delle problematiche, lunghe almeno un lustro.

Un primo passo, appunto. Ma la strada è ancora lunga e travagliata.