26enne di Minervino si suicida, gettandosi sui binari del treno

scalo ferroviario di surbo

SURBO (LE) – Un volo sui binari della ferrovia per farla finita. Un gesto estremo che è costato la vita ad un ragazzo di 26 anni, originario di Minervino, che la notte scorsa si è tolto la vita a pochi passi da Lecce.
Da tempo alle prese con problemi di natura emotiva, attanagliato dalla depressione, ieri ha raggiunto il capoluogo a bordo della sua auto.

 L’ha parcheggiata in una stradina di campagna fra Lecce e Campi.

Si è poi incamminato verso lo scalo ferroviario di Surbo con una sola idea: chiudere con la vita.

Un tuffo sui binari poco prima che arrivasse il convoglio dell’Intercity partito poco prima da Lecce, diretto verso Milano, e poi il buio totale.

Invano il macchinista ha cercato di fermare il treno. I soccorritori si sono trovati di fronte ad una scena straziante, impotenti davanti al corpo dilaniato del 26enne. Difficile in un primo momento anche il riconoscimento del ragazzo, se non fosse stato per l’auto recuperata nelle vicinanze.

Sul posto 118, polizia e vigili del fuoco. Ci sono stati anche disagi alla circolazione ferroviaria, per l’accumulo di una serie di ritardi.

La situazione si è normalizzata in mattinata.