“Se non paghi brucio Ostuni”, catturato estorsore

guarnieri

OSTUNI (BR) – “Attento, sono un ex galeotto, amico di noti pregiudicati di Carovigno. Ai miei ordini ho dei ragazzi moldavi che per 5 euro sarebbero disposti a bruciare tutta Ostuni”. Sembra un film già visto: l’estorsore che minaccia il commerciante per ottenere dei soldi.

Ma la vittima non ci sta, reagisce e denuncia. Dopo l’episodio dell’imprenditore di Erchie, la storia si ripete nella ‘città bianca’.

Finisce con un nuovo arresto la libertà vigilata di un 38enne del posto che nel maggio 2010 finì nei guai per stalking, dopo aver perseguitato una giovane donna. Adesso, per Pietro Guarnieri, le porte del carcere si riaprono con l’accusa di estorsioni aggravate e violazioni alla sorveglianza speciale.

Gli agenti del Commissariato di Ostuni, che erano da giorni sulle sue tracce, lo hanno catturato alla periferia della città, mentre era in compagnia di un 25enne incensurato. Da tempo la Polizia lo teneva d’occhio, dopo le insistenti voci sulle presunte azioni criminose ai danni dei negozianti del centro storico. E in effetti, nel mirino di Guarnieri che ultimamente si spacciava per raccoglitore di metalli ferrosi rottamati, era finito un commerciante di Ostuni, minacciato in più occasioni per il pagamento del pizzo.

“Da oggi mi devi dare un’offerta per la società”, gli aveva intimato nei giorni scorsi all’interno del negozio dopo averlo preso in disparte. “Proprio così, una somma di denaro. In caso contrario ti faccio vedere io cosa ti succede, tanto 2 anni di carcere mi devo fare, poi sono fuori e sono fatti tuoi”.

Ma di fronte all’assurda richiesta, la vittima ha iniziato ad urlare, accusando in pubblico il suo estorsore che a quel punto, si è allontanato in malo modo, continuando a minacciare il commerciante. Poco dopo, sul posto è giunta la Polizia che ha raccolto la denuncia dell’uomo e ha immediatamente avviato le ricerche del sorvegliato, fuggito a bordo di una Golf verde, vecchio tipo, condotta da un giovane.

A seguito di un lungo pedinamento, Guarnieri è stato catturato mentre era in viaggio con il suo amico verso Bari; con sè aveva una consistente somma di denaro, circa 2mila euro, sulla cui provenienza sono in corso delle indagini. Gli inquirenti non escludono che Guarnieri possa essere stato protagonista di altri episodi estorsivi. Ora il 38enne  si trova nel carcere di Brindisi, a disposizione del Pm Giuseppe De Nozza.