Rubano il motorino a un extracomunitario, nei guai una coppia di ladri

motorino Sì Piaggio

CAROVIGNO (BR) – Negli anni ’90 era uno status symbol, ma evidentemente il motorino ‘Sì Piaggio’ esercita ancora un certo fascino sui giovani, visto che pur di possederlo, un 18enne di Carovigno ha architettato un furto in piena regola insieme ad un amico.

Finisce così nei guai una coppia di giovani ladri che nella serata di ieri, ha rubato il motorino a un cittadino extracomunitario.

Si tratta di Antonio Di Domenico, già noto alle forze dell’ordine, ora agli arresti domiciliari per concorso in furto aggravato e di un minorenne, denunciato in stato di libertà.

Intorno alle 20, i due hanno approfittato della momentanea assenza del proprietario, entrato in farmacia per l’acquisto di alcuni medicinali e hanno messo a segno il colpo, fuggendo a bordo del Sì che fino a qualche minuto prima, era parcheggiato in via Adua.

Fortunatamente una pattuglia di carabinieri, in servizio nei paraggi, allertata da alcuni passanti, è riuscita ad intercettare gli autori del furto e a bloccarli dopo un breve inseguimento.

Il mezzo però non è stato restituito al proprietario, in quanto sprovvisto di assicurazione e di targa di riconoscimento. L’uomo, un extracomunitario richiedente asilo, è stato accompagnato dai carabinieri nell’Hotel Carbrun di Carovigno dov’era ospite da qualche tempo.