Trans leccesi nei guai, una denuncia ed un arresto

strada

LECCE –  Cosa sia realmente accaduto è ancora al vaglio della Polizia. Sta di fatto però che un trans leccese è stato denunciato a piede libero dopo una scenata in cui, ad avere la peggio, è stata l’auto di un uomo di passaggio.

Tutto è accaduto nel giro di pochi minuti tra via Vecchia Carmiano e via Massaglia.

L’automobilista, stando al racconto fornito agli agenti delle Volanti, era fermo sul ciglio della strada per fare una telefonata.

All’improvviso sarebbe stato aggredito dal trans che, sempre stando al suo racconto, senza alcun motivo apparente lo avrebbe prima apostrofato in malo modo, salvo poi lanciare un sasso contro lo sportello della macchina quando il conducente, spaventato, aveva ingranato la marcia per allontanarsi. L’uomo non avrebbe perso tempo, ricorrendo alla Polizia per denunciare il fatto.

Gli agenti delle Volanti, nel giro di poco tempo, hanno rintracciato il presunto responsabile, un 30enne leccese, con alle spalle altri problemi dello stesso tipo.

Portato in Questura per l’identificazione di rito, è stato quindi denunciato a piede libero per danneggiamento aggravato.

Le indagini proseguono per dare una lettura più chiara dell’accaduto.

E sempre a Lecce nel pomeriggio un transessuale leccese di 42 anni, Carlo Paiano, è stato arrestato con l’accusa di resistenza, minacce gravi, lesioni aggravate e oltraggio a Pubblico Ufficiale. 

Il 42enne, in evidente stato di ebbrezza, avrebbe molestato alcuni passanti ed insultato e aggredito i poliziotti giunti sul posto, in viale Oronzo Quarta, per sedare gli animi.