CSV Salento: “Salviamo la spiaggia per disabili a Torre Chianca”

torre chianca

TORRE CHIANCA (LE) – “Salviamo la spiaggia accessibile di Marina di Torre Chianca!”. L’appello alle istituzioni, alle imprese e alla cittadinanza dell’associazione CSV Salento per salvare la spiaggia che quest’estate ha ospitato 30 disabili al giorno grazie a una serie di servizi.

“Noi volontari stiamo pagando il servizio con i nostri risparmi personali, abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di tutti”, scrivono.

Le mareggiate, infatti, hanno peggiorato la già critica situazione delle spiagge mangiate dalle onde.

A subirne le conseguenze, non solo i gestori dei lidi e gli operatori del settore, ma anche e soprattutto chi si occupa con impegno e dedizione della tutela dei più deboli come i volontari dell’associazione ‘Marina di Torre Chianca’.

Grazie all’attività dell’organizzazione di volontariato salentina, infatti, nei mesi estivi circa 30 persone disabili al giorno hanno potuto accedere in tranquillità e sicurezza alla spiaggia grazie alla presenza di una pedana attrezzata di 120 metri.

“Ci rivolgiamo alle istituzioni – chiede Sanguedolce – affinché diano un supporto concreto all’iniziativa, ma anche alle imprese e ai cittadini.

Le donazioni possono essere in denaro ma anche in beni da utilizzare, ad esempio, per recuperare fondi attraverso lotterie di beneficenza”.