Coniugi leccesi aggrediti, forse ad una svolta

DNA

LECCE – Sarebbe stato un uomo ad assalire i due coniugi leccesi picchiati il 18 febbraio del 2011. Le vittime, l’imprenditore 46enne Fabio Margilio e sua moglie Alessandra Ruggeri, 35 anni, sarebbero stati malmenati violentemente da alcuni individui che avrebbero dimenticato sul posto una mascherina.

Ora sono pronti i risultati del test del Dna che saranno confrontati con quello dei tre indagati, al momento, nell’inchiesta coordinata dal Sostituto procuratore Paola Guglielmi.