Asl: “Condizioni strutturali e igieniche precarie nel carcere di Lecce”

borgo san nicola

LECCE – Sovraffollamento e carenze igieniche e strutturali a  Borgo San Nicola. E’ quanto riscontra la Asl di Lecce nella Casa circondariale del capoluogo salentino, dove sono presenti oltre 1.300 detenuti, a monte di 650 come stabilito, invece,  anche da alcune sentenze.

Condizioni di precarietà funzionale e sovraffollamento che rischiano di diventare un mix esplosivo.