Il Lecce a Como per il settebello

tifosi giallorossi

LECCE – Verso il settebello: il Lecce di Lerda ci ha preso gusto e non vuole interrompere la striscia di vittorie consecutive, arrivata a 6 dopo l’imposizione sul Martina in Coppa Italia. 

Con i titolari o con i giovani talenti, la formazione giallorossa ha dimostrato di aver assimilato il credo del Mister: ricerca del successo continua, senza accontentarsi mai.

Il nuovo esame si terrà a Como, al Sinigaglia, dove dovrebbe rientrare Esposito nel cuore della difesa. Il centrale di Galatina ha saltato la gara con la Tritium a scopo precauzionale, dopo il riacutizzarsi del dolore alla caviglia colpita duramente a Treviso.

In campo dovrebbe andare lo stesso undici che ha sbancato il ‘Tenni’: davanti a Benassi Vanin, Diniz, Esposito e Tomi, De Rose e Memushaj in mediana con Chiricò, Bogliacino e Falco alle spalle di Pià.

I sorteggi di Coppa Italia hanno, intanto, stabilito che Nocerina-Lecce, gara valida per il 2°turno, si disputerà in terra campana. Roberto Di Maio tornerà così nello stadio che lo ha visto protagonista di mille battaglie, pochi giorni dopo il tanto doloroso (per la piazza rossonera) addio.

La gara, ad eliminazione diretta, si disputerà il 17 ottobre, pochi giorni dopo il processo sportivo dinanzi al Tnas. Il 12, infatti, il Lecce e l’ex Pierandrea Semeraro saranno in udienza con la Figc, il Vicenza, la Lega di B e la Lega Pro.

Peccato che, nel frattempo, si saranno giocati ben sei turni di campionato. L’unica consolazione, non da poco, è che il Lecce, sul campo, sa fornire soltanto una risposta.