Atti osceni nel supermercato, condannato il titolare

conad

GALATINA (LE) – Si sarebbe masturbato davanti agli occhi di una sua cliente, una casalinga di 38 anni, nei pressi del reparto ortofrutticolo del suo supermercato, ‘Conad’ di Galatina. Per questo, con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico, un 29enne del posto è stato condannato a 4 mesi di carcere con pena sospesa, dal Giudice del Tribunale di Galatina Giovanni Gallo.

La donna si sarebbe molto arrabbiata del gesto e per questo, una volta giunta a casa, avrebbe avvisato il marito che ha cercato di ottenere quantomeno delle scuse dal titolare dell’esercizio commerciale, ma nulla.

La denuncia presentata presso la locale caserma, ha dato il via alle indagini, fino alla condanna.