Picchiatore recidivo, se la prende con la madre: arrestato

piccinno

GALLIPOLI (LE) –  Non avrebbe esitato a brandire un grosso coltello da cucina, per minacciare l’anziana madre. Tutto per avere del denaro con cui acquistare alcool e droga. Gli atteggiamenti aggressivi e violenti del figlio, non sarebbero stati una novità per la vittima, una 77enne di Gallipoli.

Anche in passato, pare, l’uomo si sarebbe comportato in diverse occasioni allo stesso modo, tanto da finire in carcere. E dal carcere era appena uscito. Da pochi giorni infatti Giuseppe Piccinno, 36enne di Gallipoli, aveva abbandonato le patrie galere ed era ritornato a casa. Ma in pochi giorni avrebbe fatto ripiombare la madre nell’incubo della violenza, vessandola con continue richieste di denaro, anche solo pochi euro, accompagnate il più delle volte, da minacce e ingiurie.

Domenica la situazione è precipitata. Il copione, sempre lo stesso: la richiesta di denaro, per soddisfare i propri vizi, e la lite con l’anziana madre che avrebbe tentato di dissuaderlo. Ma la situazione sarebbe degenerata nel giro di pochi minuti. Il rifiuto della donna, avrebbe scatenato le ire del figlio che dapprima l’avrebbe strattonata, colpendola senza nessuna pietà, poi avrebbe afferrato un grosso coltello per minacciarla, urlando contro gli altri familiari presenti che invano cercavano di farlo ragionare.

Tempestivo l’intervento dei carabinieri. I militari del radiomobile di Gallipoli, agli ordini del Ten. Lorenzo Chiaretti, sono giunti in tempo prima che la situazione precipitasse ulteriormente. A quel punto sono scattate le manette.

Piccinno risponde di tentata estorsione.