Sentenza ‘Zio Tom’, Cavallari: “Ha deciso il Putt”

presidente tar lecce antonio cavallari

LECCE – Parcheggio a 2 piani e tunnel sotterraneo sulla costa di Leuca, il Presidente del Tar Antonio Cavallari interviene per sottolineare ulteriormente le motivazioni della sentenza con la quale la Prima sezione, da lui presieduta, ha dato ragione alla società ‘Zio Tom’, che ha presentato ricorso contro il diniego del Comune di Castrignano del Capo al progetto di parcheggio interrato, motivato dal parere negativo della Sovrintendenza.

“Il Tar ha ritenuto, in base all’espressa e chiara previsione delle norme tecniche di attuazione del Putt, che un intervento edilizio non sia subordinato alla autorizzazione paesaggistica nei territori costruiti: territori costruiti che sono tali – sottolinea Cavallari – non perchè il Tar abbia formulato una valutazione urbanistica sul punto, ma perchè si sono inverate le condizioni, cioè la perimetrazione adottata dal Consiglio comunale e il controllo di coerenza dell’Assessorato regionale all’Urbanistica, verificatosi nella forma del silenzio-assenso.

Quindi il tar – conclude Cavallari – ha applicato le norme: ove si fosse comportato diversamente, avrebbe tradito il compito affidatogli dalla Costituzione e dalla legge ordinaria”.