Il dubbio di Lerda, in 4 per sbancare Treviso

lerda

LECCE – Pià, Foti, Malcore o Falco? This is the question! Altro che dubbio amletico per Franco Lerda sul ruolo di prima punta vista l’assenza per infortunio di Jeda. Dubbio che il Mister scioglierà solo poco prima della gara contro il Treviso.
Quattro opzioni e quattro contendenti, quindi, per la poltrona di centravanti, anche se alla fine con ogni probabilità, la scelta dovrebbe ricadere sul brasiliano che comunque, in caso contrario, partirebbe sempre da titolare, ma nella sua posizione consueta.

L’ipotesi Foti certamente alletta il tecnico dopo l’esordio col botto di domenica scorsa, un gol e l’assist vincente per Chiricò, ma ha spiegato in conferenza stampa: ”Salvatore ha giocato gli ultimi 90 minuti a marzo 2011, non è neanche al 50% della sua condizione fisica e  dunque, bisogna gestirlo bene”.

Possibile semmai un  suo utilizzo nel corso del match dopo l’ottima prestazione contro il San Marino, nonostante, ha siegato Lerda: ”Ero indeciso fino all’ultimo se portarlo in panchina o meno”. Per gli altri reparti qualche dubbio anche in difesa. Il calciomercato ha offerto chances interessanti, tutte molto valide e sono in molti a contendersi la maglia da titolare.

Non si escludono, quindi, variazioni rispetto alla gara precedente. Al ‘Tenni’, il Lecce dovrebbe scendere in campo con Benassi tra i pali, linea a 4 con Diniz, Esposito, Di Maio, Tomi o Legittimo nel ruolo di esterno sinistro, MemushajGiacomazzi davanti alla difesa, Falco, Bogliacino e Chiricò a supporto della punta avanzata Pià, una pedina ormai fondamentale nello scacchiere giallorosso e che contro la sua ex squadra, giocando qualche metro più in avanti, potrebbe assaporare il gusto del gol e aggiungere il suo nome a quello dei vari Esposito, Bogliacino, Jeda, Memushaj, Foti e Chiricò.

Il tecnico ha parlato anche del calendario che pare essersi divertito con il Lecce che finora ha incontrato una delle favorite, la Cremonese e tre neo promosse, Cuneo, San Marino e ora Treviso,una squadra quella di Maurizi, da non
sottovalutare e che non merita, ha precisato Lerda, quel posto in classifica nonostante i numeri dicano il contrario: 0 punti e peggior difesa con 9 gol subiti.

”Sarà una partita molto difficile, loro hanno individualità importanti come Sy, Picone e Tarantino e una forza in più -ha messo in guardia il Mister – noi come avversario”.

Dopo 3 vittorie consecutive, il Lecce con il Treviso cerca la quarta, per tenere la vetta, per volare più sù… difficile, ma non impossibile. Del resto l’avversario è uno solo, se stesso!