Furto notturno nella tabaccheria del vigile urbano, tra i ladri anche una donna

furto in tabaccheria

SURBO (LE) –  L’azione è stata  fulminea. La banda di ladri che nella notte ha messo a segno un furto in una tabaccheria di Surbo, è riuscito ad arraffare un bottino di oltre 13 mila euro tra merce e denaro contante nonostante l’allarme sia scattato immediatamente.

Erano le 3 del mattino quando i ladri hanno scassinato la saracinesca di ingresso e si sono fatti un varco nel locale di via Lecce, a pochi metri dalla locale stazione dei carabinieri.

L’esercizio commerciale appartiene a Maria Teresa Rizzo di Lizzanello, moglie del Tenente Giuseppe Leo, agente di Polizia municipale in servizio proprio a Surbo.

 Tre o 4 persone, tra queste anche una donna probabilmente. Le loro voci sono state udite chiaramente da un poliziotto di casa proprio di fronte al tabacchino, che ha fatto appena in tempo ad uscire da casa che i ladri erano già fuggiti su un’ auto.

Avevano fatto in tempo a caricare sul mezzo un videogioco, una macchinetta cambia soldi, il registratore di cassa con circa 500 euro in contanti, oltre 230 stecche di sigarette e ‘gratta e vinci’ per circa 13 mila euro .

I carabinieri sono arrivati sul posto subito dopo, ma i ladri si erano già dileguati. Ora sono in corso le indagini.

di Mariella Costantini