Call center, ondata di scioperi per rinnovo contratto

comdata

LECCE – Su un eventuale mancato rinnovo del contratto nazionale di categoria, i circa 1.600 dipendenti call center di ‘Comdata’, ‘Transcom’ a Lecce e di ‘Call&Call’ a Casarano, si dicono pronti ad aderire allo sciopero nazionale.

Oggi, niente cuffia e braccia incrociate per 8 ore. Bis mercoledì 19. L’astensione dal lavoro ha interessato in primis i lavoratori a tempo indeterminato che rappresentano la maggioranza nei tre call center in questione.

Commenti

  1. STEFANO scrive:

    Ho assistito ad una conference call dove tutti erano felici per l’apertura di COMDATA in argentina, nessuno si rendeva conto che questo era ed è un ulteriore passo verso la delocalizzazione da parte di un’azienda che terminati i contributi statali se ne fuggirà pian piano altrove