Riapre Corso Garibaldi, Brindisi protesta ancora

corso garibaldi

BRINDISI – Tiene ancora banco la riapertura al traffico di Corso Garibaldi così come deciso dal primo cittadino Mimmo Consales. Una decisione che ha fatto sollevare non poche polemiche tanto che i cittadini, divisi tra favorevoli e contrari, hanno organizzato nei giorni scorsi raccolte firme, proteste e iniziative con l’obiettivo di fare rivedere questa ordinanza che secondo i più creerebbe o meglio andrebbe ad aggravare la già complicata situazione economica dei commercianti della zona.

‘Brindisi Bene Comune’ che porta avanti da tempo questa sorta di piccola battaglia, domani scenderà in strada per un presidio di pedoni e ciclisti su Corso Garibaldi, ricordiamo aperta alla circolazione veicolare solo nei giorni feriali.

Una protesta dettata da una disavventura venutasi a creare nei giorni scorsi, quando una docente brindisina si è imbattuta per così dire nell’inciviltà degli automobilisti che pretendevano di circolare sul Corso, nonostante il divieto di circolazione dimostrando così secondo l’associazione ‘Brindisi Bene Comune’ ancora una volta che in questa città regna sovrano il non rispetto delle leggi e delle norme del Codice stradale, ma soprattutto le comuni regole del vivere civile.

Ma, in realtà, ad essere sbagliata sottolinea l’associazione del capoluogo messapico è l’ordinanza ad essere sbagliata non solo, perchè crea disagio  ai commercianti, ma perchè rende invivibile il cuore pulsante della città.

 

 

Commenti

  1. silver account scrive:

    “E’ la seconda volta, nel giro di pochi giorni, che sono costretto a registrare come in questa città il rispetto della legalità e delle norme del vivere comune vengono confuse con atteggiamenti xenofobi che non appartengono alla mia cultura e neanche alle scelte programmatiche fatte dalla maggioranza che guida il Comune di Brindisi”. Lo afferma il sindaco Mimmo Consales in riferimento ad una nota di “Brindisi Bene Comune” sulla vicenda del dormitorio.