Usura a Monteroni, il sindaco: “niente fango sul comune”

LINO GUIDO

MONTERONI – Un atto scorretto e di puro sciacallaggio: è durissimo il sindaco di Monteroni Lino Guido contro chi – dice il primo cittadino mette in relazione la vita amministrativa con la vicenda personale che vede coinvolto, con un semplice avviso di garanzia e nell’ambito della propria attività professionale, il consigliere Fabio Frassanito. La sfuriata del sindaco arriva dopo la notizia delle perquisizioni nei confronti di 4 persone, tra le quali anche il consigliere comunale Frassanito e l‘imprenditore Domenico Giancane effettuate dai carabinieri, che procedono per l’ipotesi di reato di usura. Guido esprime massima fiducia nell’operato della Magistratura e pieno garantismo nei confronti di chi è, fino a prova contraria, innocente. Ma In tutto questo – sbotta il sindaco – cosa c’entra l’attività amministrativa di Monteroni? Vedere non tanto la propria immagine, quanto quella del palazzo di città – prosegue Guido – accostate ad indagini che sono ancora in fase embrionale è un colpo basso che i cittadini non meritano, poiché fa semplicemente il gioco di chi, con ignoranza e cattiveria, ritiene opportuno sovrapporre al buon nome di Monteroni la cattiva rappresentazione che se ne ha a causa di episodi che noi monteronesi per primi avversiamo e combattiamo quotidianamente.