Operazione ‘Augusta’, in 67 davanti al Gup

operazione augusta

LECCE – 45 abbreviati (2 dei quali condizionati) e 2 patteggiamenti: sono state queste le richieste di riti alternativi accordate dal Gup Giovanni Gallo al termine dell’udienza che si è svolta oggi nell’aula bunker del carcere di Borgo San Nicola. Inizia così il processo nato dall’operazione ‘Augusta’ condotta nell’ottobre dell’anno scorso dai carabinieri del Ros di Lecce che hanno inferto un duro colpo alla scu leccese e al clan che si stava riorganizzando attorno alla figura del boss Totò Rizzo.

17 le posizioni stralciate per difetto di notifica che, assieme ai patteggiamenti si discuteranno il 25 settembre prossimo.

In 3, invece, hanno scelto di andare a dibattimento. Tra loro fratello e sorella del noto Nicolino Maci. I processi in abbreviato avranno inizio il prossimo 16 ottobre.