Lerda a caccia del tris ‘record’

lerda

LECCE – E’ pronto a riabbracciare il pubblico del ‘Via del Mare’,  il Lecce dal volto ormai ben definito dopo gli innesti di Foti, Di Maio, De Rose e Zappacosta, arrivati nel Salento per sostenere la squadra nella riconquista della serie B. 

Tutti e 4 già a disposizione di Mister Lerda che per la gara contro l’internazionale San Marino potrà contare anche su Jeda che ha già recuperato dopo l’affaticamento muscolare di mercoledì scorso.

Assenti Ferrario e Petrachi, difficile al momento ipotizzare quali saranno le scelte del tecnico e se riconfermerà o meno l’undici schierato al ‘Fratelli Paschiero’. Certo è, che proprio grazie all’arrivo dei nuovi, non mancheranno soluzioni tattiche differenti. De Rose e Zappacosta potrebbero, infatti, consentire l’utilizzo del 4-3-3 anche a gara in corso, modulo che sarebbe servito con la Cremonese, ma quello era un altro Lecce!

Di Maio e Tomi potrebbero esordire al 1° minuto, mentre Foti, come lui stesso ha riconosciuto non è ancora pronto,potrebbe comunque, ma il condizionale è d’obbligo, prendere posto in panchina. Ma, indipendentemente da chi saranno i protagonisti in campo, il Lecce cerca, dopo quelle contro Cremonese e Cuneo, la terza vittoria consecutiva,un tris’ che non riuscì invece al Lecce di Papadopulo nel campionato 2007/08, l’unico che di recente ha sfiorato tre vittorie in avvio; dopo i 6 punti conquistati a Frosinone e in casa con il Treviso pareggiò, infatti, a Trieste.

Sulla carta una squadra abbordabile, quella di Mister Petrone, ma guai a snobbare gli avversari. Il diktat è sempre quello: peccare di presunzione sarebbe un errore contro tutti e soprattutto contro squadre che come il San Marino e il
Cuneo volano sulle ali dell’entusiasmo, perchè reduci da promozioni. Il San Marino è tornato in Lega Pro dopo 5 anni di assenza. Al di là del valore degli avversari, comunque, il Lecce è chiamato a costruirsi da sé il proprio destino con umiltà, entusiasmo, forza e naturalmente gol.

Finora prolifici i primi tempi.Tutti e 5 quelli realizzati sono stati messi a segno nei 45 minuti iniziali.