Irregolarità gestione trattamento rifiuti, incontro in Provincia

CAVALLINO  - DISCARICA FOTO  FABIO SERINO

LECCE – Irregolarità nella gestione del trattamento dei rifiuti sono state riscontrate negli impianti di cavallino, sia in quello di biostabilizzazione, sia in quello di produzione di cdr che nella discarica di servizio soccorso ‘Le mate’.

Ad annunciarlo la stessa Polizia provinciale, durante il tavolo tecnico convocato, in mattinata, in Provincia alla presenza di Arpa e dei Comuni di Cavallino, San Donato e San Cesario.

Dopo l’allarme in seguito ai forti disagi legati ai miasmi, i controlli hanno evidenziato due tipi di irregolarità: quella, appunto, legata alla gestione del trattamento dei rifiuti, rilevata agli inizi di settembre  e quella relativa al contenimento del percolato sugli autocompattatori, interessati dalle verifiche durante l’intera estate.

Il risultato di questa attività di controllo, che ha evidenziato criticità, è al vaglio ora degli organi competenti per capire se le irregolarità siano sanzionabili solo sotto il profilo amministrativo o rappresentino, invece, veri e propri illeciti penali.

La Procura segue passo passo  i rilievi, che si sono effettuati e si stanno effettuando anche su Poggiardo, ma non c’è ancora – è bene precisarlo- alcuna indagine in corso da parte della Magistratura. Si intensificherà anche il sistema di controlli dell’Arpa che installerà rilevatori vicino agli impianti, ma centraline sono state chieste dai Sindaci di San Cesario e San Donato anche vicino alla discarica ‘Le mate’.