Televendita Enel Basket, nessuna offerta per Ferrarese

ferrarese

BRINDISI – Roberto da Crema lo avrebbe già licenziato. Nonostante l’ottima offerte (10% di azioni Enel Basket al 10% del loro valore) Massimo Ferrarese deve registrare il primo, vero, grande fallimento della sua esperienza imprenditoriale. Nessuna offerta arrivata in Provincia, nessuna proposta verso quello che i suoi avversari hanno sempre individuato come ‘punto debole’.

Si scrive passione per lo sport, si legge (per i detrattori) conflitto di interessi. E così, al patron Ferrarese, non resta che registrare l’insuccesso della televendita. Anche se noi umilmente e basandoci sulle poche risorse in tasca, rigorosamente bucata, ci abbiamo provato.

Tutte chiacchiere, insomma. Ora, però, gli avversari politici la smettessero, perché non esiste alcun conflitto e soprattuto, ci fa capire il presidente-patron, a tutto c’è un limite.

Invenzioni o meno, le speranze di Ferrarese sono destinate a cadere nel vuoto. Perché, appunto, si profila la campagna elettorale. E dall’altra parte del fiume, ci sono orde di legionari, cui appunto non manca l’inventiva, pronti ad attaccare.