Mistero a Trepuzzi: uomo accoltellato nel giardino di casa

accoltellamento

TREPUZZI (LE) – E’ mistero fitto su come sia andata e soprattutto su chi sia l’autore dell’accoltellamento consumato nel giardino di questa grande villa alla periferia di Trepuzzi, sulla provinciale che porta a Squinzano, ad un paio di km dal centro abitato. Il ferito è il padrone di casa, Luigi Greco, 40 anni, con piccoli precedenti che lo rendono noto alle forze dell’ordine.

Da una primissima ricostruzione, ecco come sarebbero andati i fatti: alle 18.15 Greco era solo in casa, seduto su una panchina in giardino, quando l’aggressore lo ha accoltellato. Potrebbe essere una persona che lui conosce, perchè ha percorso il lungo viale e dunque la vittima dovrebbe averlo visto; ma c’è anche da considerare che la villa non ha un cancello d’ingresso e dunque per chiunque è semplice entrare nella proprietà.

L’aggressore è poi fuggito, non si sa se a piedi o a bordo di un’auto. A dare l’allarme ai carabinieri è stato un passante attirato dalle grida del ferito. È poi stata la stessa vittima a fare una seconda chiamata, al 118, chiedendo aiuto. Stava perdendo molto sangue.

Sul posto, insieme ai militari è arrivata una prima ambulanza, poi ne è arrivata una seconda: è stato chiesto l’intervento di un rianimatore e di sacche di sangue vista la gravità delle condizioni della vittima, trasportata d’urgenza all’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce.

Intanto, i carabinieri della stazione di Trepuzzi, con i colleghi della Compagnia di Campi e della Scientifica, sono impegnati sul luogo dell’accoltellamento per ricostruirne la dinamica, esaminando nel dettaglio il giardino della villa.

 

Foto di Stefano De Tommasi