Addio al salentino Amedeo Lia, mecenate di La Spezia

Lia i dieci anni del museo

PRESICCE (LE) – Si è spento a La Spezia, all’età di 99 anni, Amedeo Lia, considerato il mecenate della città.  Era originario di Presicce, dove era nato nel 1913 e si era trasferito in Liguria , perchè un ex ufficiale della Marina. A lui è dedicato anche il Museo cittadino nell’ex Convento dei Frati minori, che porta il suo nome.

Lia, infatti, nel 1996 donò al Comune una tra le più prestigiose collezioni del nord Italia, oltre 1.000 ‘pezzi’ con opere di autori come Tintoretto, Tiziano, Bellini, Pontormo.

In cinquant’anni di viaggi attorno al mondo, Lia ha raccolto una collezione di straordinario valore: dipinti, miniature, sculture in bronzo, argento, avorio e legno, vetri, maioliche.

Il pezzo forte sono i cosiddetti ‘primitivi’: 70 tavole risalenti al Duecento e al Trecento, che Lia aveva acquistato fin dai primi anni ’50, anticipando le future entusiastiche valutazioni dei critici.