Rapina tra Fasano e Monopoli, 20mila euro il bottino

carabinieri

FASANO (BR) – Rapinato all’alba, mentre era in compagnia della famiglia, da un commando armato di 4 uomini. L’incredibile bottino di 20mila euro, sottratto a Giovanni Annese, imprenditore ortofrutticolo di Monopoli, ma titolare di uno stand al centroagroalimentare di  Fasano, da la giusta misura di un colpo che secondo quanto rilevato dai carabinieri, sembrerebbe essere stato studiato nei minimi particolari.

Secondo una prima ricostruzione, l’imprenditore che viaggiava in auto insieme alla moglie e al fratello, sarebbe stato bloccato in Contrada Santantonio d’Ascula, in agro barese ma al confine con Fasano, da una vettura con all’interno 4 banditi, a volto coperto e armati di fucili e pistole.

L’imprenditore, sotto la minaccia delle armi, avrebbe consegnato i malviventi una piccola cassaforte nascosta in auto, con al suo interno ben 20mila euro in contanti. Quindi, la banda di rapinatori si è dileguata nelle campagne. Illesi, ma sotto shock le vittime che hanno immediatamente allertato i carabinieri di Fasano, sul posto con i colleghi di Monopoli e ora impegnati a dare nomi e volti ai componenti del commando. Un colpo da professionisti, evidentemente a conoscenza delle abitudini, anche finanziarie, dell’imprenditore e dei suoi spostamenti.