Ok dalla Regione, si sbloccano i lavori del Centro ‘Ilma’

giuseppe serravezza

GALLIPOLI (LE) – Rilasciato il parere paesaggistico positivo per la costruzione del Centro ‘Ilma’: e così possono ripartire i lavori, interrottisi ormai un anno fa, per il Centro che la ‘Lega Tumori’ della provincia di Lecce aveva iniziato a costruire sulla Gallipoli-Alezio, per farne una vera e propria ‘cittadella sanitaria dell’oncologia’, per portare a termine studi e ricerche con auditorium e biblioteca, un centro servizi di prevenzione e riabilitazione oncologica, un hospice di 15 letti per pazienti oncologici terminali.

Un progetto importante, tutto finanziato da fondi privati, in particolare le donazioni alla ‘Lega Tumori’ e i cui lavori erano stati già appaltati e addirittura partiti oltre un anno fà. Una paradossale vicenda burocratica li aveva però bloccati: il nuovo Pug del Comune di Gallipoli, che pure aveva firmato con la ‘Lega Tumori’ un apposito protocollo d’intesa, non prevedeva quell’area come edificabile.

È stato, quindi, necessario approvare una variante e attendere il parere paesaggistico della Regione Puglia, pubblicato nei giorni scorsi sul Bollettino Ufficiale. “E’ una storia da raccontare – dice Giuseppe Serravezza, Presidente della Lilt – che ci ha fatto perdere moltissimo tempo: rimangono ancora alcuni dettagli burocratici da definire, ma confido che i lavori possano riprendere entro ottobre prossimo”.