Questa è la rivolta… del ‘Qua Qua’

specchiarica

SPECCHIARICA (TA) – Sarà per quella nostalgia canaglia che ti prende pensando all’ex coppia d’oro di Cellino San Marco. Sarà senz’altro per l’amore nei confronti di questa terra se tutti sono con Romina Power, tutti a difesa del mare di Manduria. La polemica sul depuratore

vista dagli occhi dei bagnanti che da anni respirano l’aria buona di questo tratto della costa jonica che adesso rischia di essere contaminata da uno scarico fognario.

E’ proprio qui, a Specchiarica, a pochi passi da Punta Prosciutto, che l’associazione ‘Grande Salento’ ha organizzato una singolare protesta che trae spunto dal vivace battibecco tra Romina Power e l’assessore regionale alle opere pubbliche Fabiano Amati in cui si è si è inserito anche Albano a sostegno dell’ex moglie e del territorio.

Adulti, giovani e amministratori locali uniti in un ‘Ballo del Qua Qua’ per dire NO al depuratore con lo scarico a mare, previsto della Regione Puglia.

 In questa querelle tutta estiva a colpi di citazioni musicali, la tutela dell’ambiente fa schierare gli assidui frequentatori del Mar Jonio, contro l’Assessore regionale. Amati se ne faccia una ragione, la reunion mediatica tra Albano e Romina piace più della sua ironia, il popolo ha scelto da che parte stare ed esprime il suo NO al depuratore con il ‘Ballo del Qua Qua’.

Commenti

  1. giovanni scrive:

    Non si capisce perche’risponde sempre Amati al posto di Vendola che sull’argomento, per la verita’ e’ assente.
    Ad Amati consiglio di farsi una ragione, perche’non puo’ imporrre un depuratore con lo scarico a mare dei reflui a tab. 1, contro la volonta’ del territorio.
    Si prendera’ una responsabilita’enorme, di tutto quello che potrebbe succedere, se continua su questa strada.
    NO TAV insegna.