Figlio violento ai domiciliari, il padre: “Fuori da casa nostra!”

Borgo-San-Nicola

LECCE – Era ai domiciliari dallo scorso gennaio, ma la convivenza con i familiari non è stata delle migliori, tanto che padre e fratello, dopo aver subito delle aggressioni tra le mura domestiche, lo hanno denunciato chiedendone l’allontanamento.

Ed è così che ad un 30enne galatinese sono stati revocati i domiciliari e finirà di scontare la pena, di 1 anno e 4 mesi, nel carcere di Borgo Sannicola.