Un anno e 2 mesi al ‘ladro dei lidi’

tribunale-lecce

LECCE – Un anno e 2 mesi da scontare ai domiciliari per Antonio Gioia, 24enne, di Avetrana, condannato oggi per direttissima dal giudice Sergio Tosi. Insieme ad un complice è stato sorpreso a ripulire un appartamento preso in affitto da alcuni turisti piemontesi, a Torre Lapillo.

I fatti si sono verificati 2 giorni fa. Rientrando a casa i vacanzieri hanno notato la coppia di ragazzi che saltava dalla finestra. Addosso avevano il bottino: circa 400 euro.

Scavalcato il muro di cinta, i due ladri hanno cercato di darsi alla fuga attraverso la provinciale. Ma per Gioia il tentativo è fallito. Mentre il suo complice è riuscito a dileguarsi, il 24enne, inseguito dal turista, ha provato a  confondersi tra la gente in uno dei lidi che si trova sulla Torre Lapillo- Porto Cesareo: l’‘Orange sun’.

Bloccato da uno degli addetti dello stabilimento è stato consegnato ai carabinieri della stazione della marina ionica. Subito è stato arrestato su disposizione del Pm di turno, Dottor Antonio Negro. Nelle scorse ore la condanna.