Finanziamenti Sac, il Tar rimette in gioco Porto Cesareo

Area-Marina-Protetta-Porto-Cesareo

PORTO CESREO (LE) – Il Tar di Bari ha accolto il ricorso proposto dal Comune di Porto Cesareo, difeso dall’Avv. Valeria Pellegrino ed ha annullato il provvedimento di esclusione dal finanziamento sui ‘Sistemi, Ambientali e Culturali’ del progetto denominato ‘Costa dei Ginepri’, che vedeva il Comune ionico quale ente capofila.

Il Tribunale Amministrativo ha annullato anche la graduatoria finale. “Si tratta di una pronuncia importante – sostiene l’Avv. Eugenio Sambati, già Presidente del Consiglio Comunale durante l’Amministrazione Foscarini – che finalmente fa giustizia in una questione di importanza strategica riconoscendo il buon diritto di Porto Cesareo a partecipare ad una procedura pubblica dalla quale era stata esclusa per un mero vizio procedurale.

L’auspicio, ora, è che la Regione Puglia riapra la l’iter e ammetta a finanziamento il Sac ‘Costa dei Ginepri’ che vede coinvolti quali soggetti promotori, i Comuni di Porto Cesareo quale ente capofila, Manduria ed Avetrana, nonché due riserve terrestri e la stessa area marina protetta.