27enne accusa due amici: “Mi hanno stuprato”

stupro

BRINDISI – Stuprata per ore all’interno di un garage da due coetanei. E’  quanto avrebbe subito una 27enne brindisina che ha raccontato agli agenti della polizia di una presunta violenza sessuale nei suoi confronti. Denunciati due ragazzi, che respingono le accuse mosse dalla giovane.

I fatti risalirebbero a martedì mattina: la ragazza ha riferito di essere stata portata dai due conoscenti nel garage di casa di uno dei due, a Brindisi. Inizialmente entrambi avrebbero abusato di lei, poi la giovane sarebbe rimasta sola con uno dei presunti aggressori.

Sotto schock, la vittima ha raggiunto dopo qualche ora l’ospedale ‘Perrino’, dove è stata visitata dai medici che hanno prelevato dei campioni di materiale biologico. Una volta dimessa, la ragazza si è recata in Questura per denunciare l’accaduto.

Gli agenti della squadra mobile, nelle scorse ore, hanno perquisito le abitazioni dei due giovani prelevando cellulari e indumenti. Ascoltati negli uffici di polizia, i presunti aggressori hanno fornito una versione opposta a quella rilasciata dalla 27enne; il rapporto sessuale c’è stato, hanno ammesso, ma la ragazza era conseziente. Nei giorni precedenti ci sarebbe stato anche uno scambio di sms con la ragazza. Adesso bisogna attendere l’esito degli esami sui tamponi e sugli indumenti per avere un quadro più chiaro. Intanto, le indagini proseguono.