Ilva: Ministri in conclave, alla ricerca di soluzioni

clini-passera

TARANTO – Arrivati in Prefettura per il tanto atteso vertice i Ministri dell’Ambiente Corrado Clini e dello Sviluppo, Corrado Passera. Tenuti a distanza cortei con schieramenti di uomini di forze dell’ordine, è iniziato l’incontro sull’ Ilva. Al tavolo il Presidente della Regione  Vendola, della Provincia Florido, il Sindaco Stefàno, il Prefetto Sammartino, l’Autorità portuale Prete, l’ex Ministro Fitto e i parlamentari ionici.

E ancora Assennato, Direttore dell’Arpa. Un incontro a porte chiuse che sfocerà nel pomeriggio in una conferenza stampa in cui sarà illustrato l’esito. Sul banco il futuro dell’Ilva e del risanamento ambientale della città. In termini piu concreti la possibilità di mettere in campo finanziamenti dell’Unione Europea per salvare l’Ilva dalla chiusura.

Il tutto dopo che da fine luglio, 6 reparti a caldo del siderurgico, il cuore dell’acciaieria più grande d’Europa, sono sotto sequestro per disastro ambientale doloso. Delimitate da transenne e sorvegliate da un imponente schieramento di polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale tutte le strade e l’area intorno alla Prefettura.

Misure particolari sono state decise dal Questore di Taranto Enzo Mangini per evitare che vi siano tensioni in concomitanza con le manifestazioni già annunciate dei vari gruppi ambientalisti. Neo della mattinata lo sfogo dell’Italia dei valori con  l’Onorevole Zazzera che esce salla stanza e denuncia: “Bell’esempio di democrazia, il Governo ha escluso dal vertice l’opposizione”.