Alcol, droga e seppie mal congelate

controlli carabinieri

LECCE – Città presidiate dalle forze dell’ordine, in campo con servizi coordinati di prevenzione e repressione dei reati, a tutela della sicurezza di tutti: automobilisti, turisti, popolo della notte. Una vera e propria task force che dalla città di Lecce, dove sono stati predisposti dai carabinieri posti di blocco con pattuglie e motociclette nei punti strategici, alla costa tra Otranto, Gallipoli e Tricase.

Centinaia le persone fermate e perquisite, e non sono mancati i sequestri di droga: un 22enne  della provincia di Benevento in vacanza a Gallipoli aveva nascosto 28 grammi di hashish negli slip e li spacciava durante un concerto. Non sono mancati i sequestri di Mdma e di Speed,  micidiali droghe sintetiche, nè di cocaina.

Centinaia le contravvenzioni elevate nei giorni di Ferragosto nella zona di Tricase con 9 patenti ritirate per guida in stato di ebrezza. Il livello alcolimetrico  è stato di 3,6, valore che secondo le tabelle del Ministero della Salute coincide con lo stato di coma etilico.  Il conducente, un giovane di Gagliano del Capo, era riverso in auto ad Alessano, completamente privo di sensi. Per evitare che si rimettesse alla guida in quello stato, i carabinieri lo hanno riaccompagnato a casa.

Ma i controlli non si sono limitati alla circolazione stradale ed hanno riguardato, con la collaborazione dei Nas, una serie di ristoranti e locali gallipolini e anche in questo caso le sorprese non sono mancate, come il ritrovamento in un ristorante, di 15 chili di seppie congelate in maniera non consona. Erano dentro un sacco di plastica di colore nero, di quelli usati  per la raccolta dei rifiuti, senza alcuna protezione.  Il titolare è stato denunciato . Un altro ristorante era, invece, sprovvisto del sistema di autocontrollo igienico che previene i rischi di contagio alimentare.