Lerda promuove i baby: “Bravi, hanno personalità”

abruzzese

LECCE – Giuseppe Abruzzese. Non è più un mistero l’identità dell’unico rinforzo chiesto da Franco Lerda alla società per il suo Lecce. Qualche altro movimento si farà, ma la priorità del tecnico è quella di riportare nel Salentoil difensore del Crotone.

Il pacchetto arretrato è quello che necessità maggiormente di innesti, sia numericamente che qualitativamente. Manca, in rosa, un difensore con le caratteristiche di Abruzzese, che Lerda conosce molto bene.

L’allenatore, strada facendo, ha un’idea sempre più chiara sull’evoluzione della squadra, e dal primo test ufficiale ha potuto trarre indicazioni importanti.

Soprattutto dai giovani, con Chiricò e Falco che hanno mostrato di poter dare molto al Lecce, sposando alla perfezione le idee del mister con tutte le difficoltà legate a gambe imballate e manto poco (molto poco) erboso. “Mi son piaciuti molto: Falco è entrato bene in partita, Chiricò si è mosso bene. Hanno buona personalità, saranno importanti per la nostra stagione. Dispiace, ma non vuol essere una scusante, dover giocare su questo campo: in campionato non sarà facile contro squadre che si chiudono”.

Tra i promossi Lerda ha inserito anche Marcus Diniz, che si è fatto apprezzare sulla corsia destra. Un ruolo non suo, ma che il brasiliano può interpretare garantendo corsa e copertura. “Diniz ha fatto molto bene: non è il suo ruolo naturale, ma non è detto che non possa essere una soluzione anche in futuro. Si è proposto bene, ha gamba e spirito d’adattamento, potremo rivederlo in quella posizione anche in futuro”.

Da queste indicazioni ripartirà Lerda per preparare la gara di sabato, un vero incrocio tra ex: da una parte lui, dall’altra Ventura.

Aspettando Abruzzese e, soprattutto, il secondo grado di giudizio.