Lavoratore nel mirino: rapinato un pizzaiolo

QuattroStelle

SAN FOCA (LE) – I rapinatori si erano appostati aspettando che uscisse da casa. Poi lo hanno aggredito e picchiato per portargli via i soldi. È successo ad un pizzaiolo di Leverano, impiegato per questa stagione in un villaggio di San Foca, dove alloggia in questo periodo.

È stato un attimo: i malviventi erano due e uno di loro aveva un coltello con il quale ha minacciato il giovane costringendolo con la forza, spintonandolo, a rientrare in casa.

Qui, mentre lui gli teneva la lama sul viso, il complice rovistava nel marsupio del pizzaiolo, all’interno del quale ha trovato 1.100 euro. Arraffato il bottino, prima di scappar via facendo perdere le proprie tracce, i rapinatori hanno spinto la vittima per terra, con talmente tanta violenza da fargli perdere completamente i sensi.

Quando si è svegliato, il pizzaiolo ha chiamato i soccorsi. Trasportato d’urgenza nell’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce, è stato medicato e tenuto sotto osservazione e poi ha sporto denuncia. Non erano di certo malviventi sprovveduti, di sicuro non hanno improvvisato: sapevano che esattamente a quell’ora la vittima sarebbe uscita da casa per andare al lavoro ed anche che avrebbe avuto parecchio denaro con sè. Indagano sull’accaduto i carabinieri della Stazione di Melendugno.

 

1 Commento

  1. Articolo per niente veritiero se scritto sotto sua dettatura.
    ero presente io il pizzaiolo non si è svegliato e ha chiamato i soccorsi, ma ben si sono stati chiamati da personale del ristorante e da personale del villaggio, che non vedendolo arrivare preoccupati sono andati nell’appartamento dove lui alloggiava per verificare il motivo per cui lui non era sul suo posto di lavoro,e lo hanno trovato per terra, ed è stato li che loro stessi hanno chiamato il 118. per non parlare di altre notizie non veritiere scritte su questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*