A Brindisi, il Ferragosto della politica

mimmo consales

BRINDISI – Si dividono tra mare e campagne, i politici brindisini. E se qualcuno si concede qualche breve soggiorno fuori dal Salento, magari su una nave da crociera, c’è chi anche a Ferragosto, preferisce lavorare.

Politici a Ferragosto, crisi o non crisi, politica o antipolitica, è Ferragosto anche per i politici della provincia di Brindisi che, per un giorno o poco più, smettono giacca e cravatta e indossano un più comodo, per quanto meno istituzionale, costume da bagno.

È il caso del Sindaco di Brindisi Mimmo Consales che già da qualche ora, a dispetto delle cronache degli ultimi mesi, è partito alal volta dei mari del sud, su una lussuosa nave da crociera. Un pò di mare  anche per il Senatore Michele Saccomanno che circondato dai parenti più cari, ha già raggiunto la sua villa di Porto Cesareo e indossato il grambiule per dedicarsi ad una delle sue passioni più grandi: la cucina! Il Presidente della Provincia Massimo Ferrarese è di casa al ‘Paradise Beach’ di Campomarino, nel tarantino, già teatro della famosa cena a base di linguine all’astice con il Governatore Nichi Vendola. Sarà facile, per i più curiosi, trovarlo all’ombrellone numero 13 dello stabilimento balneare, a pochi metri dal rivale  Luigi Vitali. Un pò di sport per l’Onorevole che tra un bagnetto con i figli e un aperitivo al chioschetto, si è raccontato anche  grande amante del footing e dello sport.

E chi lo direbbe mai. Anche Luigi Caroli, Sindaco di Ceglie, è di casa sulla costa ionica, ma lui, alla spiaggia, preferisce nettamente lunghe passeggiate serali e come ogni cegliese che si rispetti, la cucina tipica del territorio. Il Consigliere regionale Pietro Iurlaro dedica tutto il suo tempo libero al figlioletto Luigi, ultimo arrivato in casa, oziando tra il verde di Rosa Marina, lido di Ostuni, mentre l’Assessore provinciale Maurizio Bruno ha preferito trascorrere alcuni giorni sul Lago Trasimeno in Umbria.

Nessuna vacanza per il Sindaco di Oria Cosimo Pomarico, alle prese con le dovute riflessioni post azzeramento della sua giunta, arrivato proprio alla vigilia di Ferragosto. Vacanze finite, invece, per il suo collega di Francavilla Fontana Vincenzo Della Corte che anche quest’anno, ha preferito trascorrere un paio di settimane in terra straniera. Dopo Londra, lo scorso anno, il primo cittadino è volato in Alaska, restando affascinato dai fiordi e dai suggestivi tramonti ammirati in compagni della sua compagna. Eppure, la palma di lavoratore stakanovista ed indefesso spetta al Consigliere regionale Euprepio Curto. L’ex Senatore non và oltre una cena a base di pesce in quel di Savelletri, vicino Fasano. Davvero troppo poco per chi, come narra la leggenda, non si concede un giorno di ferie da oltre 10 anni.