San Foca: barca in avaria al largo, terrore per 4 diportisti salvati in extremis

guardia costiera

SAN FOCA (LE) – Dire notte movimentata è dire poco. Quello che è accaduto a 4 diportisti è degno del  migliore film d’azione. La barca in avaria al largo che affonda lentamente, panico e terrore fra gli occupanti, le onde pronte ad inghiottire lo scafo. Tutto si è consumato nel giro di pochi minuti, e per fortuna con un lieto fine.

È successo a poche miglia dalla costa di San Foca, all’altezza del Lido Fontanelle. In acqua vi era una pilotina di medie dimensioni, non più lunga di 6 metri. A bordo 4 persone. Sono ancora da capire le cause dell’incidente. Fatto sta che all’improvviso il natante ha cominciato ad imbarcare acqua. Molta acqua, tanto che nemmeno con la pompa di sentina si è riusciti a riportare la situazione alla normalità.

Questione di attimi. I passeggeri si sono trovati in mezzo al mare, al buio più completo. Fortuna che nelle vicinanze vi fosse un’altra imbarcazione, gli occupanti, attirati dalle grida d’aiuto sono prontamente intervenuti allertando il numero per i soccorsi in mare, il 1530. Il resto è raccontato nei verbali stilati dalla Capitaneria di Porto.

Due motovedette hanno raggiunto il luogo del naufragio, traendo in salvo i 4 sfortunati diportisti. Tutte le operazioni, condotte dagli uomini della Guardia costiera di San Foca, sono state coordinate dal Comando di Otranto.

È stata avviata un’apposita inchiesta per ricostruire la dinamica dell’incidente e chiarirne le cause.