Non  paga il pizzo e lo aggredisce con un coltello: un arresto

questura taranto

TARANTO – Avrebbe chiesto il pizzo ad un artigiano, titolare di un negozio di restauro di mobili  in via Duca di Genova, ma di fronte al rifiuto  dell’uomo, avrebbe cominciato a dare in escandescenza. Ha  preso a calci i mobili, scaraventandoli per terra e mettendo in subbuglio il locale. Ma non è bastato.

Così  ieri sera è tornato all’attacco, stavolta armato di coltello. Si è scagliato contro l’artigiano e lo ha ferito.  Allarmati dalle urla,  alcuni vicini hanno  segnalato  il  fatto alla polizia che giunta sul posto, ha  trovato i due  uomini con ferite rispettivamente al braccio  e alla nuca e ha arrestato l’aggressore.

Per   lesioni e tentata  estorsione gli agenti hanno dunque arrestato  Vincenzo Marturano  36enne tarantino, per lesioni aggravate e tentata estorsione.

Dopo quanto accertato, Marturano veniva accompagnato negli uffici della Questura e su disposizione dell’A.G. è stato posto agli arresti domiciliari.