Incendio capannone, domani vertice in Prefettura

prefettura brindisi

BRINDISI – ‘Le strane coincidenze’ degli incendi di Francavilla Fontana, così come le ha definite il Sindaco Vincenzo Della Corte, saranno all’ordine del giorno del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, convocato per mercoledì 8 agosto dal Prefetto di Brindisi Nicola Prete.

Presso la sede di Piazza Santa Teresa, nel capoluogo messapico, i vertici delle forze dell’ordine provinciali siederanno al fianco dei rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni antiracket e del Consorzio imprese riunite della zona industriale della ‘città degli imperiali’. L’incontro era stato invocato ai nostri microfoni proprio dal primo cittadino di Francavilla che, nelle ore immediatamente successive al rogo capace di distruggere il capannone di ‘Regal Casa S.r.l’, aveva contattato  il Prefetto, chiedendo un suo intervento finalizzato a chiarire eventuali iniziative nelle indagini sugli strani incendi che stanno rendendo infuocata l’estate degli imprenditori cittadini.

A spalleggiare il Sindaco, anche l’Onorevole del Pdl Luigi Vitali che ha ‘interrogato’ il Ministro dell’interno Annamaria Cancellieri per sapere quali provvedimenti intenda adottare  in relazione – si legge in una nota – ai reiterati episodi criminali ed ai diversi eventi incendiari che negli ultimi tempi hanno interessato il territorio francavillese. Anche i sindacati sono scesi in campo.

La segreteria provinciale della Cisl ha, da un lato, invitato  le forze dell’ordine a dare un volto e un nome agli autori degli ‘incendi francavillesi’. Dall’altro, ha criticato l’operato della politica cittadina, provinciale e regionale, incapace al di là dei proclami di far fronte al problema occupazionale. Ai dubbi, legittimi, sul futuro dei 15 dipendenti di ‘Regal Casa’, rimasti senza un lavoro dall’oggi al domani, si uniscono quelli degli oltre 50 dipendenti di ‘Centro Casalinghi’, l’altra azienda francavillese messa in ginocchio da un incendio solo 3 settimane fa.