Mense nelle scuole leccesi, il Tar riapre la gara

tar lecce

LECCE – Il Tar di Lecce rovescia l’aggiudicazione dell’appalto sulle mense scolastiche nel Comune di Lecce, scrivendo un altro capitolo di una vicenda giudiziaria piuttosto intricata. La gara d’appalto per la refezione scolastica nel capoluogo era stata bandita dal Comune di Lecce che l’aveva assegnata alla ‘Cascina global service’.

Al secondo posto si era, invece, classificata un’altra importante azienda della ristorazione collettiva, la ‘Gemeaz’ che aveva sostenuto che la composizione societaria dell’Ati che la ‘Cascina’ aveva costituito con il consorzio stabile ‘A Tavola’ e la ‘Turigest srl’ non era conforme alle norme.

Di conseguenza, il Comune di Lecce aveva annullato l’aggiudicazione della gara alla ‘Cascina’ e l’aveva assegnata alla ‘Gemeaz’. La vicenda era, quindi, finita davanti al Tar di Lecce che nella giornata di ieri ha accolto il ricorso della ‘Cascina’, assistita dall’Avvocato Ernesto Sticchi Damiani, ritenendo illegittimo la sua esclusione dalla gara e la conseguente assegnazione alla ‘Gemeaz’ e obbligando quindi il Comune di Lecce a rivedere tutti gli atti e procedere all’assegnazione definitiva.