Eurodeputati al Governo: “Le ferite di Brindisi come vittime di terrorismo”

attentato brindisi

BRINDISI – La Stato deve dimostrare di essere presente nei confronti di chi è stato colpito dall’attentato di Brindisi dello scorso 19 maggio, applicando la legge che prevede dei benefici per le vittime del terrorismo. E’ quanto si chiede in una lettera inviata al Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, dall’Eurodeputata Sonia Alfano, per conto della Commissione per il crimine organizzato del Parlamento Ue e sottoscritta da 4 deputati di Pdl, Pd e Idv.

La concessione di benefici alle vittime dell’attentato e alle loro famiglie ”Consentirebbe di agevolare il recupero delle ragazze rimaste ferite”, affermano gli Europarlamentari che concludono: “Lo Stato è in dovere di dimostrare la propria attenzione e presenza”.