Da San Donaci a Roma, la bocciatura delle quote rosa

sindaco serio

SAN DONACI (BR) –  Se non lo prevede lo statuto comunale allora non bisogna rispettare le quote rosa in giunta. Lo ha deciso il Consiglio di Stato che si è espresso sul ‘caso San Donaci’, dove nell’esecutivo del Sindaco Serìo, non ci sono donne. Per l’organo supremo non è assoluto l’obbligo della presenza femminile nelle giunte municipali. Con ordinanza depositata il 25 luglio, la quinta sezione del Consiglio di Stato ha respinto l’appello proposto dalla Commissione regionale Pari opportunità, dalla Consigliera di Parità  della Regione Puglia e dalla Consigliera comunale  di San Donaci Antonella Vincenti.

“Il Consiglio di Stato – spiega l’avv. Pietro Quinto, difensore del Comune – ha delineato i limiti del principio di rango costituzionale delle pari opportunità, riconoscendo il potere statutario dei Comuni che sono autonomi nel modulare, in relazione alle proprie scelte e alle proprie caratteristiche, i principi fissati nella Carta costituzionale” e quindi, non prevedendo lo statuto del Comune di San Donaci alcun vincolo specifico nella composizione, il Sindaco è libero di scegliere i suoi uomini di fiducia. Non solo, ma si fa la distinzione anche secondo i Comuni, perchè in quelli piccoli, si può avere difficoltà a reperire donne.

Il Consiglio di Stato ha tenuto a precisare che la decisione presa per San Donaci attiene ad una fattispecie diversa da quella esaminata in occasione delle analoghe questioni che erano sorte per la giunta regionale campana e lombarda. In quei casi lo stesso Consiglio di Stato aveva ritenuto illegittima una giunta che non vedeva adeguatamente rappresentato il gentil sesso.

Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Serìo il quale, insediatosi, aveva nominato l’unica Consigliera di maggioranza, Antonella Vincenti, come Assessore e vice Sindaco, ma i successivi dissidi avevano portato alla revoca della Vincenti. Insomma, la prossima battaglia per le donne di San Donaci sarà far cambiare lo statuto.

di Lucia Portolano