TeleRama di nuovo in onda

Cattura

LECCE – Un fulmine e un incendio: per una volta Telerama non racconta la notizia, ma è la notizia. Il più ingente fra i danni provocati dalla tempesta che si è abbattuta per tutta la notte a Lecce e in provincia è infatti alla tv del Salento. Alle 6,40 di mattina erano appena iniziate le trasmissioni: in onda don Antonio Murrone per la rassegna stampa di Telesalento, in regia i tecnici Beppe Pizzo e Andrea Giannattasio. Un fulmine improvviso colpisce la redazione leccese di Telerama e attraverso un cavo della Telecom raggiunge l’interno della redazione: le fiamme partono dal centralino, avvolgono la reception, si propagano a tutta la hall e ai corridoi circostanti. Il lettore e i tecnici tentano di domare le fiamme con un estintore, ma il rogo divampa e loro guadagnano l’uscita attraverso la porta d’emergenza. Nella fuga uno dei tecnici, Beppe Pizzo, scivola e riporta una leggera frattura al polso. Ma è fortunatamente l’unico danno alle persone di un accidente meteorologico che poteva trasformarsi in tragedia. Sulle fiamme che divampano intervengono immediatamente i vigili del fuoco e gli uomini della protezione civile di Surbo: alla fine delle operazioni di spegnimento i danni sono ingentissimi e tra l’altro non coperti da assicurazione. In cenere la reception, la hall, buona parte dei corridoi; fortunatamente intatti – anche se coperti completamente di fuliggine – la redazione, i gabbiotti di montaggio, lo studio del telegiornale. È un panorama desolante, quello che si presenta agli occhi dei giornalisti e dell’editore Paolo Pagliaro, ovviamente accorso sul posto. Sembra davvero impervio il compito della squadra della Biologica, l’azienda che si è preso in carico la pulizia e una prima messa in sicurezza dello stabile e che arriva alla zona industriale di Surbo verso le 11. Eppure in poco meno di due ore le trasmissioni riprendono: alle 13 già il segnale era ritornato sugli schermi. Occorrerà poi un’altra ora e mezza agli operai della Biologica e agli uomini della struttura interna di Telerama, Giovanni Agrimi e Stefano De Tommasi, per riconnettere con una rete di fortuna l’archivio e la regia alle trasmissioni. Ma gli sforzi fruttano e alle 14,30 l’informazione di Trnews torna in diretta. Un piccolo miracolo, ma anche una doverosa risposta alle attese, agli attestati di solidarietà, agli inviti a non mollare e a farci forza che sono arrivati numerosissimi da tutto il mondo politico e istituzionale, da altre testate giornalistiche e dalle forze sindacali, ma anche e soprattutto da moltissimi semplici cittadini e telespettatori affezionati. the show must go on, malgrado i fulmini e nonostante gli incendi.