A Tuglie, una ‘Platea d’estate’ lunga 36 giorni

platea d'estate - tuglie

TUGLIE (LE) – Sarà lunga 36 giorni. E sarà intensa, puntellata di spettacoli e nomi che arrivano con tutta la loro portata nel Salento. Torna  ‘Platea d’estate’, la rassegna che da 20 anni rianima l’estate di Tuglie e si sforza di crescere, in qualità soprattutto.

Dal 23 luglio al 27 agosto, un evento al giorno, dalla danza alla lirica, ma soprattutto il teatro, erede qui di una lunga tradizione di laboratori, sperimentazione, che hanno fatto di Tuglie la fucina del palcoscenico salentino. Da Lillo e Greg con il loro ‘Sketch & Soda’, il 2 agosto, alla Banda Osiris, il 6, con il suo ‘Fuori Tempo’, da ‘Tartufo di Moliere’ interpretato da Franco Oppini, Corinne Clery e Domenico Pantano, fino al ‘Capitan Fracassa’ di Lello Arena, il 17 agosto.

Ricco, ricchissimo anche il resto della rassegna, che vedrà la Ico ‘Tito Schipa’ impegnata nelle eroine pucciniane,  l’omaggio a Tito Schipa di Rosaria Ricchiuto, ‘L’attesa’ di Fabrizio Saccomanno e ‘Sherazade’ del Balletto del Sud. Ma soprattutto a tornare è il Premio ‘La Calandra’, alla sua settima edizione.

Compagnie da Roma, La Spezia e Napoli si sfideranno a suon di battute. In concorso ci saranno i capitolini Il Naufragarmèdolce con ‘Finestre, pezzi di quotidiana resitenza’, i partenopei Acis il Sipario con ‘Tutta colpa di Moana’ e gli spezzini Laq-Prod  ‘Vecchia Sarai Tu!’. Il tutto condito da percorsi d’arte, le mostre di pittura nella biblioteca comunale, e percorsi diVini, il gustoso itinerario enogastronomico nel mercato coperto.