Coca ed erba per i milanesi, l’imprenditore respinge le accuse

trib lecce

LECCE – Ha respinto ogni accusa Flavio Elia, il titolare di una concessionaria di auto di Copertino, finito in manette 2 giorni fa, nel corso di un’indagine portata avanti dal nucleo investigativo dei carabinieri di Milano, con 20 persone coinvolte in varie province italiane.

Si è svolto in mattinata per rogatoria, l’interrogatorio di garanzia davanti al Gip Annalisa De Benedictis, in presenza dei suoi due legali Giuseppe Bonsegna e Mario Ciardo. L’accusa è di traffico internazionale di droga destinata a Milano e all’hinterland.

“Ho avuto rapporti di lavoro con le altre persone coinvolte, ma della droga non so nulla”, ha dichiarato Elia. Intanto i suoi legali hanno presentato istanza di scarcerazione.