Sanità: tra ‘Giannuzzi’ e ‘San Marco’

ospedaleGROTTAGLIE

GROTTAGLIE (TA) – Dopo Manduria protesta anche a Grottaglie sul Piano di riordino ospedaliero. La soppressione del punto nascita dell’ospedale ‘Giannuzzi’ a Manduria avrebbe dovuto provocare un ‘travaso’ di utenti e di operatori al ‘San Marco’ di Grottaglie. Un trasferimento che è rimasto, di fatto, solo una proprosta aleatoria, non concretizzata. “Le direttive della Regione Puglia fino ad oggi nn sono state rispetatte – attacca infatti il Comitato per la difesa del ‘San Marco’ – e ciò sta provocando un collasso dell operatività dell ostetricia a Grottaglie. È tanto il lavoro e il personale scarseggia”.

E poi la provocazione a Scattaglia, Direttore generale dell’Asl di Taranto: “Perchè temporeggia – chiede il comitato – visto che quando sono stati chiusi chirurgia e pediatria a Grottaglie non si è battuto ciglio?”. Sulla polemica interviene anche l’Associazione Dai, il cui Presidente Nardella si rivolge al Consigliere regionale Patrizio Mazza: “Ci attendiamo – si legge in una nota – che Mazza faccia valere il proprio ruolo e la funzione che esercita all’interno della III° Commissione Sanità, quale vice-Presidente, per porre in essere quei correttivi per la Provincia di Taranto e in particolare, per l’ospedale di Manduria, chiesti in sede di Audizione dagli 8 Sindaci del territorio, dal comitato pro Gianuzzi e dall’Associazione Dai”.

Le associazioni e i comitati in difesa del ‘San Marco’, in sostanza, parlano di fallimento totale della politica, che sempre secondo il Dai, avrebbe stravolto l’impianto legislativo della rete di riordino ospedaliero, non tutelando, cosa ancor piu grave, gli interessi dei cittadini. “La politica – dunque – stia lontana dalle scelte tecniche e la Commissione sanità risponda seriamente alla polemica tra i due ospedali”. Arriva poi una interogazione dal Consigliere regionale Pietro Lospinuso, rivolta a Vendola e ad Attolini. Perchè si è scelto di attivare il punto nascita di Grottaglie – chiede innanzitutto Lospinuso – sapendo che in situazioni di emergenza , le pazienti non vengono nello stesso ospedale di grottaglie Grottaglie ma trasferite e messe in grave pericolo. Cosa che a Manduria non accade.

“La Asl Taranto – aggiunge poi Lospinuso – ha lasciato Manduria in grave carenza d’organico”. Sempre piu delicata insomma la polemica sui tagli agli ospedali. Una polemica che rischia di diventare una bomba ad orologeria.

 

di Alessandra Martellotti