Nardò: oggi l’addio ad Andrea. Gli amici gli dedicano un memorial sportivo

ospedale fazzi

 NARDO’ (LE) – La mamma di Andrea è ancora in Rianimazione, ma i medici sono ottimisti, è fuori pericolo, anche se le sue condizioni sono ancora gravi.

Anna Ornella De Benedittis, la mamma dello sfortunato Andrea Pasca, tragicamente morto nell’incidente sullo scorrimento veloce Lecce-Maglie, non potrà partecipare ai funerali del figlio.

Un lutto inconsolabile per tutta la famiglia, i parenti e per gli amici di Andrea, 24anni, un sorriso disarmante ed una voglia matta di vivere. Tanti i sogni, e tanti i progetti spezzati in un caldo pomeriggio d’estate. La sua morte ha lasciato sgomenti tutti, soprattutto a Nardò, dove era conosciuto e amato per la sua purezza d’animo, il suo garbo, la sua simpatia.

Sportivo e solare, Andrea aveva un dono speciale: sapeva farsi amare da tutti. La sua pagina facebook è piena di strazianti messaggi d’addio. Paralizzante il dolore per una separazione così prematura e ingiusta.

I suoi amici non possono e non vogliono dimenticarlo, tanto che hanno già deciso di dedicargli un Memorial, il primo trofeo Dribbling Sport che si terrà a Nardò dal 18 al 26 luglio prossimi.

Restano in piedi tanti interrogativi sulla dinamica dell’incidente. Il Pm di turno, Stefania Mininni, ha aperto un fascicolo per fare luce sulla dinamica. Dai primi rilievi la Lancia Y su cui viaggiavano madre e figlio, dopo un violento schianto contro il guard-rail, è finito in una scarpata incendiandosi. Non si sa, chi dei due stesse alla guida.