Allarme in città: furti in casa in pieno centro

QuattroStelle

LECCE – Proprietari al lavoro o in vacanza, ladri in casa. Continuano in città i furti negli appartamenti, tutti, sembrerebbe ad opera delle stesse persone intorno alle quali gli agenti della Questura contano di chiudere il cerchio al più presto. E c’ è anche una descrizione precisa, due donne, probabilmente rumene, le stesse di cui parlano le vittime dei furti dei giorni scorsi, che se le sono ritrovate in casa. Ma che gli autori dei colpi a raffica negli appartamenti leccesi siano sempre gli stessi è ancora tutto da verificare. Di certo è che sono pronti ad agire in pieno giorno e nelle vie centrali della città.

Nelle scorse ore hanno tentato di entrare in ben 4 appartamenti, tra via Don Luigi Sturzo e via Caroli, nel pieno centro di Lecce. Hanno agito alla luce del sole, approfittando dell’assenza dei proprietari.

La prima segnalazione poco dopo le 14 di lunedì. Il proprietario di casa, rientrato dal lavoro, ha trovato la porta blindata scassinata: i ladri sono entrati forzando la serratura con la tecnica della carta di credito. Hanno avuto tutto il tempo di rovistare nell’appartamento e di rubare un cofanetto di gioielli per un valore di 150mila euro. Poco prima avevano tentato, senza riuscirvi, di entrare in un appartamento vicino:  alla stessa ora il proprietario chiama il 113 per segnalare come la porta di casa fosse stata forzata. Poco prima delle 16 un altra segnalazione: un avvocato leccese residente in via Caroli denuncia un altro furto. Era appena rientrato dalle vacanze ed ha trovato la brutta sorpresa. Difficile stabilire   quindi il giorno e l’ora del furto. I ladri hanno portato via una serie di gioielli  il cui valore e ancora in corso di quantificazione. Sono entrati, questa volta da una finestra in serata intorno alle 21, un altro furto in via Sturzo. Anche in questo caso i ladri sono riusciti a forzare una porta blindata e a portar via una serie di accessori, borse e vestititi griffati. Gli agenti della squadra mobile e della scientifica sono al lavoro per individuare gli autori, ladri esperti per i quali le porte blindate  non sono un ostacolo, che molto probabilmente studiano gli spostamenti dei proprietari, attendendo il momento giusto per agire.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*