Perseguita i parenti della fidanzata: arrestato per stalking 35enne di Noha

PICCOLO_Francesco

UGGIANO LA CHIESA (LE) – Allontanato dalla mamma della fidanzata, perde le staffe e se la prende con i parenti della ragazza intervenuti per calmarlo. Scene da film, ma tutto assolutamente reale, a Uggiano la Chiesadove un 35enne originario di Noha, Francesco Piccolo, è finito in manette con l’accusa di stalking.

All’origine di tutto la pretesa di uscire con al fidanzata, poco più che 20enne, anche se a tarda ora. Stando alla ricostruzione dei fatti, lui si sarebbe presentato a casa sua intorno a mezzanotte e, nonostante le rimostranze dei genitori, avrebbe quasi costretto la giovane a salire in auto, ma senza riuscirvi.

Da qui il nervosismo manifestato a colpi di clacson e ingiurie rivolte agli zii della ragazza intervenuti per sedare gli animi. Uno avrebbe rimediato uno spintone, l’altro un pugno. Ma quando sembrava tutto finito, il fidanzato respinto sarebbe tornato alla carica nei giorni successivi, con telefonate e messaggi dai contenuti minatori rivolti sempre agli zii, proprietari di una pizzeria, davanti alla quali si sarebbe presentato con la sua auto, con la quale avrebbe tentato anche di investirli.

Necessario quindi l’interevnto dei carabinieri che, dopo aver raccolto tutti gli elementi, hanno proceduto con l’arresto dell’uomo.